Dialogo CEDU - Dialogue CEDH - Dialog EMRK

Dialogo CEDU - Dialogue CEDH - Dialog EMRK

UNITI DAL DIRITTO

UNITI DAL DIRITTO

Siamo un’associazione apartitica di esperti e personalità del mondo giuridico ticinese uniti a combattere l’iniziativa “giudici stranieri” in votazione federale il 25 novembre 2018.

L’iniziativa è un attacco frontale ai diritti individuali degli svizzeri. Siamo convinti che non dobbiamo indebolire la protezione giuridica di cui godiamo per difenderci. Una democrazia sana ha bisogno del rispetto del diritto superiore internazionale e del rispetto della Convenzione Europea dei Diritti Umani.

Per questo ci impegniamo, giuristi, avvocati, cittadini e cittadine svizzeri per combattere questa disastrosa iniziativa!

Firmate l’appello

Fattore Protezione D

Firmate l’appello

I diritti umani ci proteggono. Iscritti nella nostra Costituzione federale, sono diritti fondamentali che ricevono una protezione supplementare grazie a convenzioni internazionali. La convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU) è da considerarsi particolarmente importante, perchè in Svizzera i diritti umani non sono scolpiti nella pietra. Una maggioranza può con una iniziativa popolare cambiare o abolire diritti fondamentali, sempre ai danni di una minoranza. Votazioni di questo tipo si sono accumulate in questi ultimi anni. Il Parlamento può far passare delle leggi che non rispettano i diritti umani. Ciò significa un indebolimento della nostra democrazia, della nostra libertà, della nostra sicurezza. La CEDU ci protegge al quotidiano da abusi dei nostri diritti umani. Firmate l’appello “Responsabilizziamoci nella difesa dei diritti dell’uomo”.

"Fattore di protezione D - i diritti umani ci proteggono" è una campagna di informazione lanciata dall'Associazione Dialogo CEDU nel 2014. Essa si impegna a livello politico e sociale per la salvaguardia della protezione dei diritti umani in Svizzera. Lo scopo principale della campagna è di impedire l'accettazione dell'iniziativa popolare "Diritto svizzero anziché giudici stranieri". Questa iniziativa, da noi ribattezzata "Anti-diritti-umani", ha lo scopo di eliminare la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU) come garante dei diritti fondamentali in Svizzera. Con il sostegno di migliaia di persone e l'appoggio di più di 112 organizzazioni partners da tutto il Paese, Fattore di protezione D sensibilizza la popolazione contro la pericolosità di questa iniziativa.