You are here

Diritti umani in Svizzera

Fattore di protezione diritti umani

I diritti fondamentali ci spettano per il semplice fatto che siamo degli esseri umani. Non dobbiamo guadagnarceli e non li possiamo mai perdere. Sono validi per ciascuno di noi, giovani e vecchi, sani e malati, Svizzeri e stranieri, poveri e ricchi, diligenti e pigri. I diritti umani ci proteggono contro l'arbitrio da parte dello Stato e garantiscono una vita in pace e dignità. I diritti umani sono la base della nostra democrazia, un fattore di protezione indispensabile per noi tutti.

I diritti umani non sono scolpiti nella pietra

Nella Costituzione svizzera del 1999 i diritti umani sono formulati come diritti fondamentali negli articoli 7 a 36. Essi garantiscono per esempio l'uguaglianza giuridica (art. 8), il diritto alla vita e alla libertà personale con il conseguente divieto della pena di morte, della tortura e di ogni altro genere di trattamento crudele (art. 10), la particolare protezione dei fanciulli e degli adolescenti (art. 11), il diritto di aiuto in situazioni di bisogno (art. 12), la garanzia della proprietà (art. 26), la libertà di credo e coscienza (art. 15) e la libertà d'opinione (art. 16).

Ma attenzione: In Svizzera i diritti fondamentali non sono scolpiti nella pietra. Una maggioranza dei votanti – cioè un numero di persone che spesso è molto inferiore alla maggioranza degli aventi diritto di voto – può cambiare la Costituzione. In questo modo i diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione possono essere modificati o addirittura eliminati, per esempio con un'iniziativa popolare. Inoltre il Parlamento può promulgare delle leggi che violano i diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione. Ciò è possibile perché in Svizzera non esiste un Tribunale costituzionale che esamina la conformità delle leggi promulgate con la Costituzione.

Ecco cosa possono decidere i cittadini o il Parlamento

Cosa succederebbe se la maggioranza dei votanti decidesse la sterilizzazione obbligatoria per chi dipende dall'assistenza sociale? O se il Parlamento promulgasse una legge che vieta ai giornalisti di scrivere su certi temi? Benché in netta contraddizione con i diritti fondamentali sanciti nella Costituzione, l'introduzione di queste misure è teoricamente possibile e le leggi possono essere modificate in tal senso. Ogni singola modifica concerne solo una minoranza di persone e proprio queste minoranze devono essere protette. In una maniera o nell'altra, ognuno di noi fa parte di una minoranza. Una minoranza particolarmente consistente (23 per cento!) è composta dalle persone residenti Svizzera senza il passaporto rossocrociato   . Non è ammissibile che i loro diritti fondamentali vengano violati dalla decisione di una maggioranza degli aventi diritto di voto.

La Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU) difende i nostri diritti

Al fine di evitare che gli scenari sopra descritti possano verificarsi, la Svizzera, insieme ad altri 45 Stati europei, è diventata membro del Consiglio d'Europa, impegnandosi a rispettare la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU). Essa definisce i diritti umani fondamentali. Anche nel nostro paese, i tribunali e le autorità sono tenute a rispettarla. La Svizzera ha ratificato la CEDU più di 40 anni fa. Per garantirne il rispetto è stata istituita la Corte europea per i diritti dell'uomo (CrEDU), della quale fanno parte giudici di ogni Paese membro.

In seguito a questa adesione, qualsiasi persona che si sente lesa nei suoi diritti fondamentali da parte del Tribunale federale e/o del Tribunale federale amministrativo (ultima istanza nazionale), può presentare un ricorso presso la CrEDU. in caso che la CrEDU constati la violazione dei diritti umani definiti dalla CEDU, la sentenza nazionale dev'essere rivista. Per quanto riguarda la Svizzera questo si è verificato solo in 3 casi su 200: in materia di diritti umani, la Svizzera è a buon punto, ma non è perfetta. La CEDU contribuisce all'evoluzione del sistema giudiziario svizzero. Grazie a sentenze della CrEDU sono state colmate alcune lacune nella nostra legislazione o eliminati degli errori della nostra giurisprudenza.

Per l'approfondimento del soggetto, vi rimandiamo a Sentenze CrEDU importanti (solamente in tedesco e francese)

Diritti dell'uomo

I diritti umani comprendono per esempio il diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza, il diritto alla parità ed equità di trattamento nei processi, il diritto di essere protetti contro i trattamenti disumani o le discriminazioni, il diritto alla sfera privata, la libertà di coscienza e di credo, la libertà d'opinione, il diritto al matrimonio e alla famiglia, la libertà d'associazione ecc.

Diritti fondamentali in Svizzera

Diritti CEDU