You are here

Risposta

Qual è l'importanza della Convenzione europea dei diritti dell'uomo per il continente europeo?

Per gli 800 milioni circa di persone che popolano il continente europeo, la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU) rappresenta il pilastro comune e lo standard minimo dei diritti umani. L'esigenza di un tale standard si è manifestata dopo la Seconda Guerra mondiale, quando tutti erano unanimi nell'affermare che per mantenere la pace sono necessari Paesi democratici e che la democrazia non può funzionare senza diritti umani. Cosa succede se i diritti umani – e con loro la democrazia – vengono indeboliti? Lo vediamo attualmente nel caso della Russia: il 22% dei casi in cui delle persone si appellano alla CrEDU provengono dalla Russia; con questa quota il paese si trova di gran lunga in testa alla classifica. Non a caso la situazione dei diritti umani è più precaria laddove si trova la più grande minaccia per la pace in Europa.

Quindi la CEDU non ha solo una funzione protettiva individuale ma essa protegge e promuove anche la democrazia, la pace e la stabilità. Dopo la fine della guerra fredda anche i Paesi dell'Europa centrale e orientale hanno chiesto di diventare membri del Consiglio d'Europa, ratificando la CEDU. Il lavoro del Consiglio d'Europa nonché lo standard minimo di diritti umani definito nella CEDU hanno sostenuto le giovani democrazie nel loro sviluppo. Ma anche in Paesi con una lunga tradizione democratica, la CEDU ha contribuito sostanzialmente al miglioramento della protezione dei diritti umani. Tutto questo riduce al minimo il rischio che uno Stato democratico venga coinvolto in azioni di guerra.